Gravidanza e stitichezza: rimedi e spiegazioni

Gravidanza e stitichezza: rimedi e spiegazioni

La stitichezza in gravidanza è un problema molto comune tra le donna. Ti sei mai chiesta il perchè di questo problema? Scoprilo continuando a leggere questo articolo.

Questa complicazione coinvolge fino al 40% delle donne in gestazione. Oltre a nausee e vari sintomi derivanti dalla gravidanza, la futura mamma dovrà anche affrontare il discorso dell'intestino pigro.

Quando si manifesta la stitichezza?
Generalmente nei primi mesi è più presente. La causa derivante è l'ormone progesterone, che il compito di far funzionare la placenta, rilassando i muscoli dell'utero. Oltre all'utero, il progesterone coinvolge anche altri apparati e organi, andando a rallentare l'intestino e il suo regolare funzionamento. Oltre a questo ormone, la stitichezza può derivare da un'alimentazione povera di fibra, da un aumento del peso, poca attività fisica e l'oppressione dell'intestino da parte dell'utero.
Con il proseguimento della gravidanza, anche l'ormone aldosterone può comportare la stitichezza.

Rimedi contro la stitichezza in gravidanza: cosa mangiare
Per prima cosa, si consiglia di bere molta acqua, all'incirca 2 litri e mezzo al giorno per evitare che le feci siano asciutte e difficili da evacuare.
Per favore la normale funzione intestinale, è consigliabile mangiare cibi ad alta percentuale di fibre (verdure, legumi, frutta secca). L'OMS suggerisce anche l'assunzione di integratori a base di fibre e crusca di frumento.
Se tutti i rimedi precedenti non hanno avuto successo, il ginecologo può anche prescrivere dei farmaci, tra cui dei lassativi. Solitamente vengono prescritti la glicerina, il lattulosio e il sorbitolo, farmaci molto efficaci che non sono dannosi per il bambino.
Prestate attenzione ai lassativi osmotici salini che causano ritenzione di sodio , ma attenzione anche agli oli vegetali che possono causare contrazioni premature!

Non dimenticatevi che al vostro bambino servirà una mega fornitura di pannolini, sceglietela bene.
Non pannolini qualsiasi quindi.
Ad esempio Misskappa realizza pannolini che “respirano” grazie alla soluzione STUF. Il circolo d'aria costante serve a mantenere temperatura e umidità fisiologiche degli organi genitali stabili cosi da non creare il famoso surriscaldamento da pannolini, causa di dermatiti e rossori. Surriscaldamento da pannolino, dermatiti, arrossamenti, contatto con inchiostri, petrolati, lozioni e coloranti... non saranno più un problema con i pannolini Misskappa. Inoltre, con il suo esclusivo metodo FLEXI risolverete per sempre, da subito e al 100% le fuoriuscite dal pannolino.
Fai la tua scorta di pannolini sullo shop online di Misskappa. Sei già mamma e sei curiosa di provare i nostri pannolini? Allora non perderti il kit pannolini di prova gratuito.