Pannolini MissKappa vs Pannolini in TV: tutto quello che devi sapere sulla traspirazione

Pannolini MissKappa vs Pannolini in TV: tutto quello che devi sapere sulla traspirazione

Ciao,
diciamoci fin da subito la verità, senza filtri senza mezze verità.
Voglio fare con Te un’analisi 100% oggettiva, una ragionata su alcuni aspetti che vedrai essere davvero importantissimi ma che vogliono farti passare addirittura come vantaggi.

La televisione osanna in maniera univoca le performance dello strato traspirante che garantirebbe la corretta circolazione d’aria necessaria alla pelle e agli organi genitali del tuo Bebè in area pannolino.

Perfetto ora però voglio chiederti come possa essere possibile che 1 solo strato (ammesso e concesso che poi sia traspirante) che è parte di almeno 5 che compongono un pannolino possa essere garante di temperatura, umidità e circolo d’aria fisiologici.
Come è possibile in sostanza che la pelle del tuo Bebè possa avere la giusta temperatura ed umidità fisiologica quando 1 solo strato su 5 è traspirante?

Bene, onestamente non sono in grado di darti e darmi una risposta anche se sinceramente mi piacerebbe averla, ma quello di cui sono certo è che per garantire tali valori è necessario ben altro…

…che gli sforzi, i materiali, i test e le prove per ottenere il risultato necessario per la salute di chi indossa  i pannolini non è di certo uno scherzo e non è sicuramente possibile delegando ad uno strato di materiale ottenere certi risultati.

L’unico modo possibile, e assolutamente oggettivo, per garantire circolazione dell’aria attraverso il tappetino assorbente è l’impiego di cellulosa e cotone opportunamente miscelati con la parte assorbente.

Mi spiego meglio.

Se si rinuncia al cotone e cellulosa o se ne mette troppo poca rispetto al materiale assorbente, quando la pipì e le feci liquide vengono assorbite dalle particelle assorbenti determinano un rigonfiamento delle stesse che può arrivare anche a 300 volte le dimensione iniziali.

Questa mutazione in volume determina la tendenza ad occupare tutto lo spazio disponibile ed inevitabilmente colmare tutti le intercapedini di vuoto tra le varie parti assorbenti determinando una vera e propria occlusione al passaggio dell’aria.

Entra in gioco proprio a fronte di questo problema l’importanza della soluzione STUF.

Non solo puoi notare la presenza di un’importante quantità di cotone e cellulosa nei pannolini Misskappa, ma questo è solo ciò che puoi vedere.

Il cotone e la cellulosa devono essere opportunamente trattati con lavorazioni meccaniche atte a “sfibrare” questi materiali in maniera calcolata fino ad ottenere una “struttura” dedicata ad una precisa e pre-determinata presenza di materiale assorbente.

Questa struttura sarà garante al mantenimento della posizione di ogni singola sfera assorbente, anche quando questa si ingrosserà fino a 300 volte appunto, mantenendo la giusta distanza tra ogni particella e di conseguenza immutato lo spazio necessario al circolo dell’aria e allo smaltimento del calore e umidità in eccesso.

Inoltre le fibre “sfibrate” partecipano attivamente all’assorbenza in senso assoluto donando un plus che rende Misskappa il 29% più assorbente della media dei principali 5 competitor.

Non male direi.

Ma non è finita qua in quanto questo non sarebbe sufficiente a garantire al 100% il risultato.

A completamento infatti la soluzione STUF prevede l’impiego di  TUTTI   gli altri strati e i rimanenti componenti del pannolino con materiali rigorosamente microforati.

Questi materiali hanno una comprovata e testata efficacia traspirante e chiaramente un costo 4 volte superiore rispetto a quelli tradizionali.

Necessitano inoltre di non essere occlusi nelle varie fasi di “assemblaggio” motivo per cui Misskappa non utilizza in alcun modo lozioni nello strato interno del pannolino e neppure grafiche a base di inchiostri nello strato più esterno.

L’applicazione di inchiostri e lozioni, oltre ad altre conseguenze che avremo modo di trattare approfonditamente, andrebbero ad occludere i microfori  di questi pregiati materiali annullando totalmente la loro funzionalità.

In definitiva per chi produce è un bel vantaggio venderti un bel pannolino super-extra sottile

Così si risparmia sui componenti più costosi come cotone e cellulosa!!!

Molto belle anche le grafiche a base di inchiostri e l’impiego di lozioni.

Così i pannolini sono più accattivanti e in sostanza nessun problema perché tanto gli inchiostri non andranno certamente ad occludere i microfori che non ci sono.

Risparmio  x4 sui materiali.

Non male come marketing non credi? Ti vendono 2 vantaggi loro come 2 vantaggi tuoi…e chi ci rimette???

Il tuo Bebè!!! Questo è indubbio.

Se vuoi uscire da questo circolo vizioso e scegliere ciò che veramente conta  e fa bene al tuo Bebè, oggi puoi farlo.

Puoi testare Gratis, toccare con mano, confrontare e decidere  a rischio zero.

Devi solo essere veloce, essere tra i 59/giorno per i quali ho deciso di regalare un intero kit prova, fino a 22 pannolini!!!

Clicca immediatamente, non restare senza proprio Tu.

Entra a far parte del 97,1% dei genitori pienamente soddisfatti che prevengono e risolvono un mare di problemi.