Svezzamento pannolino bambini: tutti i consigli per toglierlo

Svezzamento pannolino bambini: tutti i consigli per toglierlo

Se per voi è giunta l'ora di togliere il pannolino dalla vita dei vostri bambini, questa guida fa per voi. Genitori, armatevi quindi di molta pazienza e determinazione perchè per vostro figlio non sarà per nulla facile.
Per un bambino non è naturale imparare quando e come svuotare la vescica per non bagnare i vestiti; tocca a noi, mamma e papà, insegnarli con tanta pazienza quando usare il bagno.

Quando possiamo togliere il pannolino?
Non esiste un'età precisa per eliminare definitivamente il pannolino, ma solitamente l'età si aggira tra i 2 e i 3 anni. I bambini iniziano già ad aver un controllo della vescica intorno ai 18 mesi lasciando definitivamente il pannolino verso i 27 mesi.

Eliminare il pannolino quando nostro figlio si sente pronto è la cosa ideale. In questo caso è bene chiedere consigli al proprio pediatra soprattutto quando si presentano problemi di apprendimento dovuti alle due rare sindromi chiamate rifiuto del bagno e fobia del bagno.

Può capitare che il bambino, pur avendo imparato ad andare in bagno, si bagni comunque. Questo processo di acquisizione può andare da un anno a tre anni ed è del tutto normale che capiti qualche incidente. In questi casi, il bambino non deve essere mortificato o sgridato ma anzi, bisogna fare tutto con calma, accompagnandolo pazientemente verso la maturazione fisiologica.

È bene quindi lodare quando fanno la cosa giusta, ignorando i fatti spiacevoli.

Come stimolare l'eliminazione del pannolino
Per avviare lo svezzamento del pannolino, il bambino deve sentirsi bagnato dopo aver la pipì. Accade però che i pannolini moderni presentino caratteristiche super-assorbenti, lasciando cosi il bambino perfettamente asciutto. Il bambino non sentendosi mai bagnato, non riesce cosi a comprendere che per svuotarsi e non sporcarsi deve andare in bagno. I pannolini Misskappa, in virtù della soluzione Stuf, permettono una giusta velocità di assorbenza tale per cui il bambino avverta la sensazione di bagnato e dunque impari a gestire gli sfinteri in maniera fisiologica e non ritardata. Il tutto garantendo un asciutto eccellente.

Durante il periodo di svezzamento è buona cosa vestire il proprio bambino con vestiti facili da togliere in caso di emergenza bagno. Evitiamo quindi bottoni, zip e strappi e favoriamo pantaloni elasticizzati in vita.

Come superare la fobia del bagno
Può capitare che i bambini assumano una certa paura del bagno. Questo perchè nostro figlio potrebbe aver paura di cadere dentro il water. Per un bambino di 2/3 anni non è facile usare un bagno per adulti, ecco perchè è preferibile l'utilizzo di un vasino o riduttore di wc. Nel caso di quest'ultimo è bene mettere a disposizione una scaletta su cui possa appoggiare i piedini cosi da rilassare in maniera ottimale la muscolatura del piano perineale.
Oltre alla paura di cadere, alcuni bambini presentano anche la fobia dello scarico, per cui non scaricate mai l'acqua del wc quando il bimbo è ancora seduto.

È bene contattare il pediatra se il bambino non riesce a togliere il pannolino o se la notta continua a bagnarsi dopo i 6 anni.

Misskappa realizza pannolini che “respirano” grazie alla soluzione STUF. Il circolo d'aria costante serve a mantenere temperatura e umidità fisiologiche degli organi genitali stabili cosi da non creare il famoso surriscaldamento da pannolini, causa di dermatiti e rossori. Surriscaldamento da pannolino, dermatiti, arrossamenti, contatto con inchiostri, petrolati, lozioni e coloranti... non saranno più un problema con i pannolini Misskappa. Inoltre, con il suo esclusivo metodo FLEXI risolverete per sempre, da subito e al 100% le fuoriuscite dal pannolino.
Fai la tua scorta di pannolini sullo shop online di Misskappa.

Vuoi provare i pannolini Misskappa? Allora non perderti il kit pannolini di prova gratuito.

Fonte: http://www.ospedalebambinogesu.it/pannolino-consigli-e-informazioni-per-toglierlo