Vestiti per neonati: cosa mettere nel guardaroba del neonato

Vestiti per neonati: cosa mettere nel guardaroba del neonato

Uno dei momenti più felici e spensierati della gravidanza è l’acquisto di vestiti per neonati. Tutte le neomamme sono affascinate dai tanti completini per bebè e per questo Misskappa vuole darvi alcuni consigli per evitare che gli indumenti appena acquistati vengano utilizzati poco. Vediamo quali sono le linee guida per l’abbigliamento del piccolo.

Abbigliamento per neonati: i nostri consigli

Forse non ci hai pensato, ma è meglio comprare indumenti un po’ più grandi rispetto alla lunghezza del neonato per sfruttarli anche durante la crescita. Inoltre, è bene che siano pratici non solo da infilare e sfilare, ma anche da lavare. Anche se sono irresistibili, meglio non comprare vestitini elaborati: il vestito da neonato difficile da indossare porterà il bambino a non collaborare e a piangere.

Un altro consiglio per la neomamma è comprare un abito che non passi intorno alla testa per essere indossato, soprattutto se ha un collo stretto come nel caso di body e felpine. 

Molto importante è staccare le etichette, in quando possono irritare la pelle del bimbo e lavare l’indumento appena comperato con un detersivo delicato per i neonati, sciacquando abbondantemente con acqua per rimuovere per bene ogni traccia di sapone. Anche in questo caso molte neomamme non sanno che è meglio evitare l’ammorbidente.

Vediamo ora cosa non deve mancare nel guardaroba del neonato.

Guardaroba essenziale per il neonato

Un buon guardaroba comprende i seguenti vestiti per neonati:

  • body con apertura a spallina per infilarli comodamente: ricordate di acquistarli più grandi in modo che il bimbo sia comodo e si possa muovere con maggiore libertà;
  • tutine in cotone, lana o ciniglia a seconda della stagione in cui nasce il piccolo:
  • camicine di cotone aperte sul dietro;
  • pigiamini a due pezzi o interi;
  • calzini e scarpine per proteggere i piedi dal freddo;
  • mutandine e cappellini.

In inverno è consigliabile completare il guardaroba del neonato con una giacchina a vento o una tuta imbottita, ideale per le prime uscite all’aperto.

Non devono poi mancare coperte e copertine per la culla, il lettino e il passeggino, oltre ai lenzuolini di tessuto morbido e i bavagli. Infine, via libera ai pannolini, come quelli proposti da Misskappa, senza inchiostri e petrolati.

Come vestire il neonato in inverno?

Se il parto avviene in inverno è bene sapere che il neonato non ha un sistema di termoregolazione efficiente quanto quello degli adulti e se sta fermo nella carrozzina sente più freddo, nonostante la tendenza a sudare di più. Per questo Misskappa consiglia alle mamme di vestire il neonato a strati, acquistando i seguenti vestiti per neonato:

  • intimo manica lunga in cotone felpato;
  • tuta in felpa o ciniglia;
  • giubbotto o tuta pesante.

Naturalmente la scelta del guardaroba per l’inverno dipende molto dalla città di nascita, dato che in alcune città italiane non fa mai freddo, mentre in altre c’è addirittura la neve. In generale non devono mancare tanti caldi indumenti in pile, come felpe e pullover, oltre a tute lunghe con i piedi in ciniglia e giubbotti imbottiti o pantaloni lunghi in felpa.

Vestire il neonato: l’importanza del pannolino adatto

Quando si parla di vestire il neonato si comprende anche la scelta del miglior pannolino. Il pannolino ideale è di qualità e, ad esempio, i pannolini Miskappa sono diversi da quelli comuni in quanto azzerano il rischio di dermatiti, arrossamenti e pelle ispessita.

Non è tutto: un pannolino Misskappa garantisce un’assorbenza superiore al 31% ed è privo di inchiostri, lozioni e petrolati.

Per questo è il pannolino perfetto per il neonato, dato che quando si tratta del benessere dei bambini bisogna considerare ogni aspetto della quotidianità. Ecco perché consigliamo alla neomamma, dopo aver acquistato tutti i vestiti per neonato, di concentrarsi con attenzione sulla scelta del pannolino. Un bambino sano è, infatti, un bambino felice.